Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Cistoscopia

Diagnostica

Cistoscopia

La cistoscopia con strumento flessibile è una indagine mini invasiva che permette, in ambulatorio, di studiare le basse vie urinarie (uretra e vescica) al fine di fare diagnosi di diverse patologie urinarie. Lo strumento con un diametro di circa 4 mm é dotato di una telecamera e di un canale per l’irrigazione ed é rivestito di una guaina lubrificata che lo rende morbido e scorrevole. L’elevata definizione della sua telecamera permetta di valutare con precisione anomalie della mucosa vescicale che altrimenti sarebbero difficili da diagnosticare. La sua flessibilità permetta di studiare aree della vescica difficilmente esplorabili con uno strumento standard e soprattutto con meno dolore e senza la necessità di anestesie più invasive. L’indagine viene eseguita previa introduzione attraverso il meato uretrale di lubrificante anestetico che renderà la manovra ancora più tollerabile; non necessita di profilassi antibiotica né di sospensione di farmaci antiaggreganti e/o anticoagulanti, fatta eccezione per i casi in cui ci sia la necessità di procedure operative. 

La cistoscopia è una indagine fondamentale per lo studio della ematuria (ovvero il sangue nelle urine) la cui causa può essere rappresentata anche dal tumore alla vescica. Con il cistoscopio flessibile si può studiare l’intera mucosa della vescica avendo cura di descrivere tutti i quadranti e le eventuali neoformazioni presenti per poter poi programmare un intervento di asportazione. Spesso Pazienti con sangue nelle urine arrivano con ecografie sostanzialmente negative ma spesso la cistoscopia permette di rilevare aree tumorali piatte (il cosiddetto carcinoma in situ) che altrimenti non sarebbe possibile diagnosticare e che è importantissimo riconoscere. Fondamentale é inoltre l’uso della cistoscopia per i controlli dopo l’asportazione di tumori vescicali che devono essere programmati periodicamente. Inoltre, potendo vedere anche gli osti ureterali é possibile evidenziare anche eventuali sanguinamenti di pertinenza delle alte vie escretrici e/o anomalie congenite come l’ureterocele.

Potendo indagare anche l’uretra permette di diagnosticare restringimenti anomali, causa di diversi disturbi come la difficoltà nell’urinare. Si possono evidenziare stenosi dell’uretra ed ingrossamenti della prostata al fine anche di programmare un eventuale intervento chirurgico disostruttivo.

La cistoscopia può essere anche operativa: infatti dotandosi di pinze specifiche è spesso possibile eseguire delle biopsie o delle diatermocoagulazioni di aree sospette o sanguinanti. 

La cistoscopia flessibile rappresenta un fondamentale strumento nella diagnostica urologica e ad oggi nessun ambulatorio ne può fare a meno.

Specialità

Chiama o scrivici un messaggio

042433477 393 803 7612
Richiedi Informazioni

Si esegue nella sede di:

Medici Correlati

23620

Potrebbero interessarti anche...

da oltre 30 anni ci prendiamo cura della tua salute